Fiori

Milioni di anni fa sulla terra ci fu una esplosione che cambiò per sempre il pianeta rendendolo un paradiso: ci fu l’esplosione dei fiori e con loro il colore, il profumo, la bellezza, il sogno, la gioia. Le piante con i fiori si imposero rapidamente su tutte le forme di vita vegetale: erano nate le angiosperme e il fiore era il suo apparato riproduttore. Ho scritto una poesia sulla loro nascita e del colore.

 

Prima del sogno c’era il rosso dei vulcani, il bianco delle nevi,

il marrone delle terre emerse, il blu del mare e quel verde che tutto avvolgeva,

tutto ricopriva, verde di piante antiche in un mondo abitato da rettili, pesci, libellule.

Poi all’improvviso una magia e ci fu l’esplosione dei fiori

in un paradiso di colori fantasmagorici e tutto fu fiaba e incanto.

Arrivarono i gigli, le viole, le aquilegie, i papaveri, le rose, le orchidee

e con loro il mondo si popolò di insetti impollinatori, di farfalle, di colibrì,

animali dalle forme eleganti o bizzarre, bellissime,

innamorati di queste meraviglie nate dai sogni delle fate.

il sole li accarezzava e nutriva, le stelle sussurravano, ai loro petali, magie.

Con il passare del tempo i colori divennero sempre più sgargianti

il profumo sempre più seducente. Fu una esplosione immane

che donò alla terra l’anima e il respiro, la bellezza, il sorriso.

Tutto si trasformò, apparvero i sognatori, nacquero le emozioni, l’amore,

i sentimenti, la passione, i simboli, la purezza.

I fiori felici diventarono ancora più desiderabili, con vesti nuove

attraenti, vistose. Petali delicati, dalle forme più strane,

corolle incredibili e affinchè l’opera di seduzione fosse completa

produssero un liquido magico e inebriante: il nettare.

Il fiore, un apparato riproduttivo perfetto, aveva colorato la creazione.

Esistevano prima del nostro arrivo renderanno ancor più bella la terra

quando i nostri sogni si saranno spenti.

Enrico Garrou

Fiore Blu (arte digitale)

blue-fractal-flower