Canzone per te, amore mio, ovunque tu sia.

Prima la danza del tuo sorriso
Il bianco dei denti,
il rosso delle labbra, che incanto!
Adesso i tuoi occhi mi guardano, ridono
creano arabeschi di pura follia,
sto volando, ci sono le stelle ,
una luna enorme arancione e mille luci,
un arcobaleno, uno scoppio di desideri nei miei pensieri,
e i colori che giocano, si inseguono, ma quanto ti amo,
mi viene voglia di assaggiarti,
di coccolarti, di baciarti, mio cielo,
mio assoluto piacere, mia grande visione.
Poi i tuoi sussurri, che pazzia mi riempie il cervello
mi fa tremare di gioia e chi se ne frega se fuori piove,
io qui sono immerso nel sole
sei così dolce, ma chi ti ha inventato,
sei le viole nei prati, sei un sospiro d’amore,
la luce di mille lucciole innamorate,
sei la visione di un grande pittore.
Tu sei mia perché così era scritto all’inizio del mondo,
io sogno, sogno le fate, le streghe,
gli incantatori, i danzatori, la magia.
Si, sei tu la mia infinita gelosia,
la mia infinita pazzia, la mia poesia.
Enrico Garrou (7/5/2015)

Mariska Karto

mariska karto

 

 

56 pensieri su “Canzone per te, amore mio, ovunque tu sia.

    • Manu, non dire così, scrivi cose deliziose e i tuoi haiku sono quadri perfetti. Sai, sono felice per quanto mi scrivi e le tue parole giocano nei miei pensieri e mi onorano. Grazie ancora e buona serata. Ti mando un bacio

  1. Stupenda poesia Enrico, bellissima … sai, le tue son le parole che vorrei aver scritto in un momento fortemente ispirato, invece l’hai fatto tu ed io son contento, per te che l’hai scritta, per me che ho avuto la fortuna di leggerla. L’immagine è bellissima ed è proprio parte della poesia, mi ha colpito subito appena vista. Insomma, caro Enrico, stasera m’hai sconvolto. Grazie
    (mi autorizzi a ribloggarla?)

  2. La cosa che mi stupisce sempre quando ti leggo è come riesci ad intrecciare la passione con visioni eteree e romantiche che toccano la natura.
    Credo che solo chi ami veramente l’amore riesca a raccontarlo e offrirlo con tanta creatività.

    • Cara Fulvialuna, ho avuto la fortuna di amare donne meravigliose che mi hanno arricchito, mi hanno coccolato. Poi tu conosci il mio amore per la natura, per le cose belle che questa terra ci regala.. Sai, ti confesso, amo molto anche la poesia sudamericana, e ne sono influenzato.Così nascono i miei pensieri, unisco sempre le visioni oniriche a visioni reali. Un caro abbraccio dolce amica.

      • Grazie per questa condivisione di vita; la natura, la donna come possono essere discinte? Non sono forse una lo specchio dell’altra? Io credo di si. Fortunate le donne che ti hanno amato….

      • Grazie Fulvialuna, è vero quanto dici: le donne e la natura sono unite indissolubilmente. Penso alla Dea Madre del neolitico, donna e fecondità e messi di grano e vita. Ti dirò, sono stato fortunato io ad avere incontrato le donne che mi hanno reso felice.

    • Grazie cara, si so cosa significa, devo dirti che è un delizioso stato a cui non puoi più fare a meno. Naturalmente il vissuto ti aiuta a vivere meglio e più profondamente l’amore nuovo o che verrà. Un caro saluto

    • Irene, sai che ho una passione per te da quando ho letto che ami la neve, il passaggio delle stagioni, la accettazione della natura per quello che ci dona sempre. Chi ama ha una sensibilità particolare per capire certi stati d’animo, l’emozione, lo stupore per quello che l’amore di una persona sa regalare. Sono felice che ti sia piaciuta. Un giorno dobbiamo scrivere una poesia sulla neve a quattro mani. Un caro saluto

    • Marco Grazie, è stato semplice scrivere di un amore grande. Ti confesso che l’ho scritta di getto, ascoltando una canzone di Rino Gaetano. Quella frase: …”chi se ne frega se fuori piove”.. sa molto delle parole di questo grandissimo cantautore scomparso troppo presto. Un caro abbraccio

    • Grazie Domenica Luise, felice del tuo passaggio, felice che quanto ho scritto ti sia piaciuto. Quanto è bello scrivere poesie sull’amore, sono sempre sorpreso per i pensieri nuovi che mi sa donare. Un caro saluto e ancora grazie

    • Cara Vale, scusa il ritardo nel risponderti, ma non ho potuto visionare tutta la posta in questi giorni. Mi fa piacere leggere quanto scrivi, perchè se una poesia emoziona chi legge, vuol dire che c’è empatia che lega, che unisce il pensiero. Chi scrive spera sempre di emozionare e di stupire, di creare un ponte di comunicazione attraverso le parole. Felice di esserci riuscito. Grazie di cuore e buona domenica.

  3. Quando le parole accarezzano in questo modo, si avverte un equilibrio ritrovato, una pienezza acquisita… penso all’ovocita, una cellula che nasce mezza per diventare una dopo l’incontro di una vita, e dà vita! Amare è infondo ciò che di ognuno di noi una persona completa.
    Splendida ode, complimenti

  4. Bonjour mon ami(e)
    Un poème c’est
    Un morceau d’amour
    Une histoire, un destin
    Un espoir pour demain
    C’est un moment de tendresse
    Un poème c’est de l’amour
    Un écrin de souvenirs et
    Quelques mots pour te dire
    Passe un bon mardi
    Et une journée agréable
    Bisous , Amitié

    Belle semaine avec beaucoup de soleil pour te réchauffer le cœur

    Bernard

    • Annarita, sono onorato che sei venuta a trovarmi. Ti ringrazio di cuore. Sai, mi piaceva pensare a questi occhi che disegnano arabeschi di follia, di desiderio, di allegria, d’amore. Quando scrivo le poesie, scrivo di getto pensieri che ho nella mente e poi le aggiusto. Naturalmente i miei pensieri sono influenzati dalla lettura di molti libri di poesia. Quindi sono suggestioni che affiorano. E’ così, un caro saluto

    • Cara Enrica, ho descritto un grande amore e le parole si posavano sulla carta come delle farfalle sui fiori. Una dopo l’altra. Mi bastava pensarla e tutto era chiaro nella mente. Purtroppo certi amori non si sa come volano via. Un caro saluto

      • Per educazione ti rispondo per l’ultima volta. Ho all’attivo molti libri e articoli scieentifici, ho insegnato :”Ecologia microbica” all’università, questo per me è un gioco, non giudico, non critico, leggo, ma ti prego di credermi che non cerco consensi. Fosse così semplice mettere dei mi piace per essere gratificati. …Cerco di comunicare emozioni, di ricerverne, tutto qui. Mi dispiace moltissimo di averti dato questa sensazione, mi dispiace di essere stato frainteso, mi dispiace adesso mettere dei mi piace che possono infastidire delle persone. Non ci sentiremo più ma mi scusi se ti ho fatto innervosire? Non era nelle mie intenzioni, credimi. Ciao Viola

  5. Una passionalità d’amore espressa in versi raffinati e di grande spontaneità, caratteristiche
    che rendono di piacevole e intensa la lettura del brano poetico
    Buon sabato e un saluto, Enrico, silvia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...