La mano di Dio

Ieri sono stato rapito dalla tua bellezza,
ho allungato la mano nel cielo e ho preso stelle,
ne farò una collana per fartene dono, amore mio.
Enrico Garrou (25/2/2015)

E’ stata fotografata una nebulosa che si è formata 17000 anni fa dall’esplosione di una supernova che ha dato origine ad una pulsar che scarica la sua energia nell’universo ed è stata chiamata dalla NASA: la mano di Dio. Non è difficile capire perché viene soprannominata in questo modo, infatti sembra proprio una mano su cui riusciamo a distinguere anche le varie dita che si protende verso l’alto in mezzo ad ammassi di stelle.

11034261_1565752820353765_3958922712927126113_n

50 pensieri su “La mano di Dio

  1. Grazie cara Amica, è vero questa foto è veramente emozionante, guardandola ho pensato subito alla possibilità di raccogliere stelle, per farne una collana, da donare alla persona che amo. Un abbraccio.

    • Certe visioni giungono a proposito quando si vuole donare alla persona che si ama un qualcosa di particolare, e le stelle sono la mia passione. Cara Babajaga, pensa il mio dono
      preferito è una meteorite, cioè un frammento di stella. Lo tierni nella mano e ti sembra di stringere il creato fra le dita. Un caro saluto.

  2. non capita spesso trovare stupore tra i blog, ma tu, con le tue parole e la nebulosa che fa da cornice, me lo hai donato. Allora… Allungò la mano e acchiappo le stelle anch’io. Grazie…

    • Cara Marta, grazie. Sai, rimango sempre stupito per le vostre parole e ti confesso che mi fanno un enorme piacere, Questa foto però si prestava benissimo ai pensieri
      di un sognatore come me. Come ho scritto in un commento precedente mi piacciono molto le meteoriti che sono frammenti di stelle. Tenerle in mano mi crea emozione. Un caro saluto

  3. La mano di Dio….è emozionante pensarlo, l’uomo la cerca ovunque, ma la vede davvero?
    Io la vedo nelle bellissime, delicate, avvincenti parole con cui descrivi l’amore.

    • Ti potrei rispondere con le parole delvpremio nobel Monod: “Nell’universo tutto è dettato dal caso e dalla necessità”. è successo. vedessi sul sito della nasaci sono foto incredibili.
      Andrea oggi sono andato a fare fondo su a Usseglio in val di lanzo. Delizioso. Ciao

      • Che bello lo sci di fondo! Ogni tanto lo pratico ancora. Io sono passato dalla discesa al fondo e infine alle ciaspe per il desiderio di addentrarmi sempre più nel cuore della natura e allontanarmi dai luoghi “mondani”, ma il fondo è veramente fantastico e consente di frequentare luoghi bellissimi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...