Procri e Cefalo

Certe volte l’amore finisce contro la volontà degli innamorati, sono gli dei invidiosi a decidere quando spezzare un sogno d’amore e la storia di Procri e Cefalo ne è la testimonianza.
Procri era la sposa di Cefalo, un fauno bellissimo che, a causa di un raggiro, la tradì con Eos, l’aurora. Procri abbandonata fuggì a Creta dove aiutò Minosse a guarire da un sortilegio che la moglie Pasifae gli aveva lanciato. Il re di Creta come ringraziamento donò a Procri una lancia magica che non mancava mai il bersaglio e un cane, di nome Lelapo, che riusciva sempre a catturare le prede, doni avuti in dono da Artemide. Procri e Cefalo si riconciliarono e ripresero a vivere felicemente insieme. Ma un giorno pensando che Cefalo fosse ancora innamorato di Eos, durante una battuta di caccia, Procri si nascose in un cespuglio per spiare l’amato. Cefalo, sentendo un fruscio nel cespuglio e pensando che vi si nascondesse una fiera in agguato, afferrò la lancia regalatale da Procri e la lanciò contro il cespuglio, uccidendo accidentalmente la moglie.

Morte di Procri

Cefalo amore mio, un manto nero mi avvolge
non vedo più il sole ma una luna rossa
che vuol portarmi via, stanco è il mio corpo,
nel mio sguardo danza un dea cattiva
che cancella il tuo volto e il profumo della tuo sogno.
Mi hai ucciso con la lancia che ti avevo regalato,
quel dardo infallibile che Minosse mi aveva donato,
non potrò più ballare per te, sognare con te,
ho peccato amore a non fidarmi
ma ormai sei un’ombra cupa e nera
portami nei tuoi ricordi, non dimenticarmi,
non cancellare dal tuo cuore il mio sorriso.

La disperazione di Cefalo

Procri non morire, guardami ancora
Sei così bella, così dolce, sorridimi,
non seguire i demoni che vogliono rapirti
non hanno niente da offrirti, se mi lasci
non saprai mai quanto amore avevo ancora da donarti.
Amore mio pazzo,  bacio le tue labbra, ti soffio la vita,
aspetta pulisco con le mie lacrime la ferita,
tu sei il paradiso che mi ha rubato l’anima,
cullami nel tuo sguardo dolce di fiaba.
Ti eri nascosta nel bosso e nella ginestra
mi spiavi perché credevi che ti tradissi con Eos,
tenera creatura, come avrei potuto tradirti
e adesso come faccio senza il tuo canto, senza il tuo riso,
senza più sentire i tuoi sospiri segreti;
ora il bosco parla sommesso, è un mattino buio
senza la luce dei tuoi occhi, scendono fiori di freddo
nel mio cuore, l’amore è ingiusto perchè fa volare il tempo,
troppo breve è stata la vita con te, mio infinito amore.

Enrico Garrou (18/2/2015)

Piero di Cosimo (1495- National Gallery, Londra)

1920px-Piero_di_Cosimo_013

 

39 pensieri su “Procri e Cefalo

    • Grazie Pina di cuore. E’ veramente una storia terribile perchè tra due persone innamorate si intromettono divinità con poteri terribili. Ai giorni nostri si direbbe che è intervenuto il fato a distruggere una storia d’amore. Un caro saluto.

      • Se si leggessero i classici, ci si renderebbe conto che miti, leggende, gesta narrate… sono temi attualissimi (le odissee nel Mediterraneo non sono mai finite) e, forse, si scriverebbero libri migliori. Una sola grande differenza noto: secondo i poeti classici l’uomo subiva i voleri degli dei che, infatti, erano invocati a proteggere, a ostacolare, o a giudicare, mentre la letteratura successiva pone l’uomo al centro della propria vita e artefice delle proprie decisioni. Dunque non ci sono giustificazioni “divine” agli errori umani. Una vicenda come quella narrata, tolta dal contesto mitico, diventa ben altro, oggi.
        Un caro saluto.
        Pina.

      • Verissimo Pina, L’uomo si è sostituito alla divinità e questo mito oggi va riletto in una chiave completamente diversa, con tradimenti e gelosie che fanno concludere tragicamente un amore. Grazie per i tuoi interventi e un caro abbraccio

  1. La mitologia è così ricca di immagini forti: atti eroici, amore profondo e disperato, felicità, tristezza, abbondanza, guerra, bellezza, morte… In questo racconto gli antichi ci parlano di tante cose, amore, gelosia, fato. Bellissimi i tuoi versi, hai riportato in vita un ricordo lontano, il mito.

    • Caro Andrea, questo racconto, giustamente, è molto più complesso di come l’ho presentato. Cefalo resiste ai tentativi d’amore di Eos che escogita un mezzo incredibile per conquistarlo: gli dona una nuova identità e monili d’oro dicendogli di vedere se Procri resiste alle sue lusinghe. Pocri prima non vuole saperne di cedere a questo bellissimo giovane ma alla fine cede e Cefalo scopre così che la moglie è capace di tradirlo e si separano. Lui va con Eos e dopo varie esperienze si rimettono assieme con la fine tragica che ho descritto. Ho dovuto limitarmi al finale di questa storia che racchiude come giustamente mi fai notare tutto un mondo che riguarda l’animo umano, e ti ringrazio moltissimo per i tuoi complimenti, avevo paura di aver banalizzato troppo questo ultimo atto fra due innamorati. Un caro saluto
      .

    • Poetella che vergogna!!!! La fretta di postarlo, era mezzanotte, non mi ha fatto corrreggere il testo con la dovuta attenzione e così Cefalo, con il suo dardo, si è portato via le r della moglie. Corretto e grazie per avermelo fatto notare subito. E’ vero la mitologia è una grande maestra e insegna molte cose, solo che non viene più letta. Un caro saluto.

    • Grazie Mi, strano vero questo amore che finisce in maniera così tragica. Questi racconti di Dei, fauni, donne bellissime, vendette, amori, passioni, sono veramente incredibili. Un caro saluto.

  2. Grazie Aida, sapessi la fatica nel mio volere scrivere la parte finale di questo racconto mitologico. Così complesso, così strano, da perdersi. Sono felice che tu l’abbia apprezzato. Un abbraccio

    • Viri grazie. Strana vero questa storia d’amore che finisce non per stanchezza o per un tradimento , ma per troppo amore. La gelosia certe volte provoca sconquassi. Un caro saluto dolce amica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...